studio portraits

Storia di un'attesa

Storia di un'attesa

L'attesa di qualcosa di bello: ci vorrebbe una parola sola e semplice che descriva quanto è potente questa sensazione... ma è proprio dove le parole non arrivano che la fotografia si rivela il mezzo ideale. In questo caso, cinque scatti. Cinque mini sessioni in studio, cinque mattine. Cinque giorni degli ultimi tre mesi di gravidanza di Massimiliana, diluiti quanto basta per raccontare la crescita progressiva della pancia.

Valeria in studio pt. II

Valeria in studio pt. II

Ero rimasta con gli amabili resti della mia opera artigianale, ovvero tolle di vernice mezze vuote e un frammento di tessuto grande quasi quanto il primo fondale. Così ne ho fatto un altro, non pianificato. Pallido mix di grigio quasi celeste e giallino tenue. Spalmati senza troppi pensieri, cominciando dal primo lungo i lati esterni e cercando di concentrare il secondo verso il centro. Ma la parola chiave è: senza troppi pensieri.